#notizie

Follow:124.456
La dirigenza rossonera è pronta a rafforzare il centrocampo: un obiettivo sembra essere Lucas Torreira dell'Arsenal, che proprio ieri ha fatto sapere di gradire la sua nuova possibile destinazione, ma il Milan dovrà sborsare tra i 35/40 Mln di euro per accaparrarsi l'uruguaiano; il sogno rimane Dani Ceballos del Real Madrid: la dirigenza Blancos potrebbe accettare la via del prestito, ma le formule non si sanno ancora con certezza.

#ceballos #torreira #arsenal #realmadrid #milan #seriea #calciomercato #notizie #calcio #champions #europalegue #insidecalcio #newscalciomercato #topcalcio24

La dirigenza rossonera è pronta a rafforzare il centrocampo: un obiettivo sembra essere Lucas Torreira dell'Arsenal, che proprio ieri ha fatto sapere di gradire la sua nuova possibile destinazione, ma il Milan dovrà sborsare tra i 35/40 Mln di euro per accaparrarsi l'uruguaiano; il sogno rimane Dani Ceballos del Real Madrid: la dirigenza Blancos potrebbe accettare la via del prestito, ma le formule non si sanno ancora con certezza. #ceballos #torreira #arsenal #realmadrid #milan #seriea #calciomercato #notizie #calcio #champions #europalegue #insidecalcio #newscalciomercato #topcalcio24


1💬Normal

☀️

☀️"Dai frutti si capisce che bene c’è al fondo di ciò che sembra bene..." a più tardi 💗 "Nelle grandi cose, gli uomini si mostrano come conviene loro mostrarsi; nelle piccole, come sono."🎙 io per esempio... sono senza #trucco e con i filtri di instagram 😁 #goodmorning #OndaCalabra #DayTime #ProgrammaRadiofonico Da lunedì a venerdì dalle 10 alle 12 su #Radio📻 @antennafebea #inblu Per quelli lontani basta un click www.antennafebea.it Antenna Febea la ascolti a: - #ReggioCalabria e #Messina – FM100.3 e 100.6 - #Provincia di Reggio Calabria – FM107.0 - #Milazzo e #IsoleEolie – FM100.6 e 107.0 -Provincia di #MessinaOrientale e #Catania – FM100.3 - Costa Cosentina #Cosenza #vibo #lamezia fm 107.0 Basta un click per annullare ogni distanza #musica e #notizie Dal #caffè ☕all' #aperitivo🍸🍣🍤🍢 Go @walter_nudo 😉 #Keepshining 🎶


0💬Normal

Ricetta elettronica veterinaria, Cgm: «Perfezionata integrazione in Wingesfar» - Compu Group Medical, proprietaria in Italia del gestionale Wingesfar, rende noto di aver perfezionato l’integrazione della ricetta elettronica veterinaria nella vendita al banco del software. - Continua su https://is.gd/8Rrlmn
.
.
.
.
.
.
 #OscarSommaggio #Notizie, #RicettaElettronica #farmacia #farmacie #farmacista #farmacisti #farmaciste #farmaco #farmaci #notiziefarmacia #notiziefarmacisti #farmaciavirtuale #pharmacy #pharmacist #pharmacists

Ricetta elettronica veterinaria, Cgm: «Perfezionata integrazione in Wingesfar» - Compu Group Medical, proprietaria in Italia del gestionale Wingesfar, rende noto di aver perfezionato l’integrazione della ricetta elettronica veterinaria nella vendita al banco del software. - Continua su https://is.gd/8Rrlmn . . . . . . #OscarSommaggio #Notizie, #RicettaElettronica #farmacia  #farmacie  #farmacista #farmacisti #farmaciste #farmaco #farmaci #notiziefarmacia  #notiziefarmacisti #farmaciavirtuale #pharmacy #pharmacist #pharmacists


0💬Normal

La prima pagina della Gazzetta di Parma di oggi, in edicola o in versione digitale.
Attiva un abbonamento➡ http://rfr.bz/i5y6br
_
_________________________ 
#parma #parmacentro #newspaper #gazzettadiparma #notizie #fidenza #salso ##press #inedicola #primapagina #parmaeprovincia #gazzettadiparmaonline #gazzetta #lottaallacriminalitaorganizzata #ndrangheta

La prima pagina della Gazzetta di Parma di oggi, in edicola o in versione digitale. Attiva un abbonamento➡ http://rfr.bz/i5y6br _ _________________________ #parma #parmacentro #newspaper #gazzettadiparma #notizie #fidenza #salso # #press #inedicola #primapagina #parmaeprovincia #gazzettadiparmaonline #gazzetta #lottaallacriminalitaorganizzata #ndrangheta


0💬Normal

Mio articolo pubblicato sulla rivista people mag Luglio 2019 #luigiwines #articolo #uva #classico #peoplemag #magazine #cittadella #winelovers #amantivino #notizie #rivista

Mio articolo pubblicato sulla rivista people mag Luglio 2019 #luigiwines #articolo #uva #classico #peoplemag #magazine #cittadella #winelovers #amantivino #notizie #rivista


0💬Normal

Sala slot aperta fuori orario: titolare fa fuggire i clienti dalla finestra
Leggi di più su @ecovicentino (link in bio)
#SalaSlot #Schio  #ecovicentino #news #notizie

Sala slot aperta fuori orario: titolare fa fuggire i clienti dalla finestra Leggi di più su @ecovicentino (link in bio) #SalaSlot #Schio #ecovicentino #news #notizie


0💬Normal

Calcio, Mondiali femminili: il sogno delle azzurre continua. Sconfitta anche la Cina e Italia tra le magnifiche 8
Leggi di più su @ecovicentino (link in bio)
#Bertolini #Calcio #Cina #Femminili #Galli #Giacinti #Italia #Mondiali #NazionaleFemminile #OttaviDiFinale #Quarti  #ecovicentino #news #notizie

Calcio, Mondiali femminili: il sogno delle azzurre continua. Sconfitta anche la Cina e Italia tra le magnifiche 8 Leggi di più su @ecovicentino (link in bio) #Bertolini #Calcio #Cina #Femminili #Galli #Giacinti #Italia #Mondiali #NazionaleFemminile #OttaviDiFinale #Quarti #ecovicentino #news #notizie


0💬Normal

Mercoledì 26 giugno, la rassegna stampa di RadioPiave InBlu condotta dai giornalisti dell'Amico del Popolo. Luigi Guglielmi è affiancato dallo studente Paolo Sciortino, in alternanza scuola-lavoro. 
Guarda tutta la Rassegna stampa sul canale YouTube dell'Amico e sulla nostra pagina Facebook, link in bio.

#rassegnastampa #dolomiti #notizie #belluno

Mercoledì 26 giugno, la rassegna stampa di RadioPiave InBlu condotta dai giornalisti dell'Amico del Popolo. Luigi Guglielmi è affiancato dallo studente Paolo Sciortino, in alternanza scuola-lavoro.  Guarda tutta la Rassegna stampa sul canale YouTube dell'Amico e sulla nostra pagina Facebook, link in bio. #rassegnastampa #dolomiti #notizie #belluno


0💬Normal

Dall’Istituto Mattei la boa per conoscere i fondali di Ischia

Arriva dall’istituto Tecnico Enrico Mattei il prototipo di una boa interattiva realizzato dagli studenti per l’Area Marina Protetta Regno di Nettuno. Si tratta di una boa  in grado di acquisire parametri fondamentali dell’acqua quali temperatura, pH e salinità e la velocità del vento, di registrare, attraverso un apposito microfono, i suoni provenienti dal fondale marino… continua su ilgolfo24.it #IlGolfo #IlGolfo24 #notizie #notizieischia @ilgolfo24

Dall’Istituto Mattei la boa per conoscere i fondali di Ischia Arriva dall’istituto Tecnico Enrico Mattei il prototipo di una boa interattiva realizzato dagli studenti per l’Area Marina Protetta Regno di Nettuno. Si tratta di una boa  in grado di acquisire parametri fondamentali dell’acqua quali temperatura, pH e salinità e la velocità del vento, di registrare, attraverso un apposito microfono, i suoni provenienti dal fondale marino… continua su ilgolfo24.it #IlGolfo #IlGolfo24 #notizie #notizieischia @ilgolfo24


0💬Normal

Dall’Istituto Mattei la boa per conoscere i fondali di Ischia

Arriva dall’istituto Tecnico Enrico Mattei il prototipo di una boa interattiva realizzato dagli studenti per l’Area Marina Protetta Regno di Nettuno. Si tratta di una boa  in grado di acquisire parametri fondamentali dell’acqua quali temperatura, pH e salinità e la velocità del vento, di registrare, attraverso un apposito microfono, i suoni provenienti dal fondale marino… continua su ilgolfo24.it #IlGolfo #IlGolfo24 #notizie #notizieischia @notizieischia

Dall’Istituto Mattei la boa per conoscere i fondali di Ischia Arriva dall’istituto Tecnico Enrico Mattei il prototipo di una boa interattiva realizzato dagli studenti per l’Area Marina Protetta Regno di Nettuno. Si tratta di una boa  in grado di acquisire parametri fondamentali dell’acqua quali temperatura, pH e salinità e la velocità del vento, di registrare, attraverso un apposito microfono, i suoni provenienti dal fondale marino… continua su ilgolfo24.it #IlGolfo #IlGolfo24 #notizie #notizieischia @notizieischia


0💬Normal

• Wednesday 26.06.2019 •
📷 Photo: @pacopixel94 ☀#igersamalficoast #igersitalia ☀The best click of #amalficoast 📸
🇮🇹Network dedicato agli Instagramers Amalfi Coast 🇬🇧Network dedicated to Instagramers Amalfi Coast
• • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •
🛑 © All Rights reserved to their respective owners.
• • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •
📩 Collaboration: igersamalficoast@gmail.com
• Info: @advantonioroberto #antonioroberto • #advAR #travelamalficoast 🔝💯

• Wednesday 26.06.2019 • 📷 Photo: @pacopixel94#igersamalficoast #igersitalia ☀The best click of #amalficoast 📸 🇮🇹Network dedicato agli Instagramers Amalfi Coast 🇬🇧Network dedicated to Instagramers Amalfi Coast • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • 🛑 © All Rights reserved to their respective owners. • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • 📩 Collaboration: igersamalficoast @gmail.com • Info: @advantonioroberto #antonioroberto#advAR #travelamalficoast 🔝💯


3💬Normal

Il “Bomba” Renzi (che aveva promesso di lasciare la #politica )bussa alle porte della massoneria.__
#GiulioOcchionero #Maat #notizie #giornalismo #GioeleMagaldi #Magaldi #politicaitaliana #LibreIdee #Italexit #bastaeuro #stopilluminati #Italia #Conegliano #Veneto #Pordenone #Renziacasa #Fvg

Il “Bomba” Renzi (che aveva promesso di lasciare la #politica )bussa alle porte della massoneria.__ #GiulioOcchionero #Maat #notizie #giornalismo #GioeleMagaldi #Magaldi #politicaitaliana #LibreIdee #Italexit #bastaeuro #stopilluminati #Italia #Conegliano #Veneto #Pordenone #Renziacasa #Fvg


4💬Normal

Si parte subito e per tutti i fine settimana. Per il 2020 si pensa alla posa di un ponte di videosorveglianza con le telecamere
Leggi tutto su giornaledibrescia.it
.
.
#brescia #notizie #news #video #foto #provincia #bassabresciana #garda #sebinoefranciacorta #valsabbia #valtrompia #valcamonica #brescia #lombardia #caino #brescia #giornaledibrescia #igersbrescia #newsbrescia #igbrescia #ig_brescia #notiziebrescia

Si parte subito e per tutti i fine settimana. Per il 2020 si pensa alla posa di un ponte di videosorveglianza con le telecamere Leggi tutto su giornaledibrescia.it . . #brescia #notizie #news #video #foto #provincia #bassabresciana #garda #sebinoefranciacorta #valsabbia #valtrompia #valcamonica #brescia #lombardia #caino #brescia #giornaledibrescia #igersbrescia #newsbrescia #igbrescia #ig_brescia #notiziebrescia


0💬Normal

Nelle indagini preliminari del processo minorile, il Pubblico Ministero utilizza i mezzi di prova e di ricerca della prova secondo un approccio adeguato alla personalità del minore e alle sue esigenze educative. Ciò che, infatti, caratterizza il processo minorile è il principio di minima offensività, il quale trova la sua estrinsecazione negli artt. 27 e ss. del D.P.R. 448/1988. Coerentemente a tale principio, il P.M. ha il diritto di definire il procedimento anticipatamente, potendo accedere ad una rosa di possibilità prima del rinvio a giudizio dell’indagato minorenne. Si tratta, principalmente, di:⠀
⠀
Richiesta di archiviazione ex 408 e 411 c.p.p.;⠀
Richiesta di emissione della sentenza di non luogo a procedere per irrilevanza del fatto.⠀
La sentenza di non luogo a procedere, in particolare, può essere pronunciata se risulta la tenuità del fatto e l’occasionalità del comportamento, qualora l’ulteriore corso del procedimento pregiudicherebbe le esigenze educative del minore indagato. Condizioni richieste dalla legge ai fini dell’emissione di una sentenza di non luogo a procedere sono, quindi tre[1]:⠀
⠀
1) La tenuità del fatto: il fatto deve essere definito tenue alla luce dei parametri dettati dall’art. 133 c.p.;⠀
⠀
2) L’occasionalità del comportamento: alla luce di un ampio dibattito dottrinale e giurisprudenziale, si può affermare che per occasionale possa intendersi quel comportamento che non faccia parte di una vita dedita al crimine. Al contrario, il reato deve essere stato determinato da fattori estranei alla personalità del minore (ambientali, sociali), tali non fare pensare alla possibilità che tale condotta possa agevolmente ripetersi;⠀
⠀
Continua a leggere l’articolo su iusinitinere.it 💻 (link in bio)⠀
⠀
#diritto #iusinitinere #rivista #informazione #giuridica #legge #notizie #news #articoli #redazione #giurisprudenza #dirittocivile #dirittopenale #dirittoamministrativo #dirittodellavoro #dirittointernazionale #dirittocommerciale #cedu #cassazione #tribunale #giudice #avvocato #economia #law #news #review

Nelle indagini preliminari del processo minorile, il Pubblico Ministero utilizza i mezzi di prova e di ricerca della prova secondo un approccio adeguato alla personalità del minore e alle sue esigenze educative. Ciò che, infatti, caratterizza il processo minorile è il principio di minima offensività, il quale trova la sua estrinsecazione negli artt. 27 e ss. del D.P.R. 448/1988. Coerentemente a tale principio, il P.M. ha il diritto di definire il procedimento anticipatamente, potendo accedere ad una rosa di possibilità prima del rinvio a giudizio dell’indagato minorenne. Si tratta, principalmente, di:⠀ ⠀ Richiesta di archiviazione ex 408 e 411 c.p.p.;⠀ Richiesta di emissione della sentenza di non luogo a procedere per irrilevanza del fatto.⠀ La sentenza di non luogo a procedere, in particolare, può essere pronunciata se risulta la tenuità del fatto e l’occasionalità del comportamento, qualora l’ulteriore corso del procedimento pregiudicherebbe le esigenze educative del minore indagato. Condizioni richieste dalla legge ai fini dell’emissione di una sentenza di non luogo a procedere sono, quindi tre[1]:⠀ ⠀ 1) La tenuità del fatto: il fatto deve essere definito tenue alla luce dei parametri dettati dall’art. 133 c.p.;⠀ ⠀ 2) L’occasionalità del comportamento: alla luce di un ampio dibattito dottrinale e giurisprudenziale, si può affermare che per occasionale possa intendersi quel comportamento che non faccia parte di una vita dedita al crimine. Al contrario, il reato deve essere stato determinato da fattori estranei alla personalità del minore (ambientali, sociali), tali non fare pensare alla possibilità che tale condotta possa agevolmente ripetersi;⠀ ⠀ Continua a leggere l’articolo su iusinitinere.it 💻 (link in bio)⠀ ⠀ #diritto #iusinitinere #rivista #informazione #giuridica #legge #notizie #news #articoli #redazione #giurisprudenza #dirittocivile #dirittopenale #dirittoamministrativo #dirittodellavoro #dirittointernazionale #dirittocommerciale #cedu #cassazione #tribunale #giudice #avvocato #economia #law #news #review


0💬Normal

Vuoi ricevere il link alla notizia con un semplice like alla foto? Attiva la funzionalit�, scrivi in chat: attiva

Leggi tutto su milannight.com
.
.
#milano #lombardia #news #notizie #acmilan #milan #calcio #seriea #socialbeatFai like per ottenere la notizia completa!

Vuoi ricevere il link alla notizia con un semplice like alla foto? Attiva la funzionalit�, scrivi in chat: attiva Leggi tutto su milannight.com . . #milano #lombardia #news #notizie #acmilan #milan #calcio #seriea #socialbeatFai like per ottenere la notizia completa!


0💬Normal

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI), è un’organizzazione internazionale fondata nel 1945 da 44 Stati.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Oggi ha sede a Washington ed è composta dai Governi dei 189 Paesi membri, e il Direttore Generale è Christine Lagarde.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Gli obiettivi del Fondo Monetario Internazionale sono diversi; quelli principali sono: promuovere la cooperazione monetaria internazionale, facilitare l’espansione del commercio internazionale, aiutare gli Stati membri in difficoltà. ⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
L’FMI è composto dal Consiglio dei Governatori, il Consiglio esecutivo, il Segretariato e un Direttore Operativo.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
I diritti di voto principali sono degli USA (17%), Giappone (6%), Cina (6%), seguite da Germania, Francia e USA.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
L’Italia possiede il 3,06% dei diritti di voto.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Le risorse che usa l’FMI per operare derivano da: quote versate dagli Stati membri, accordi di prestito, vendita della disponibilità di oro (di cui l’FMI è il terzo detentore al mondo), tassi di interesse di prestiti.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Nel 2018, l’FMI ha prestato 57 miliardi di Dollari all’Argentina, mentre durante la crisi greca, nel 2012, ha erogato 30 miliardi di dollari.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
#FinanzaFutura #FF #Economia # #Finanza #PostQuotidiani #EducazioneFinanziaria #Italia #Knowledge #Notizie #Conoscenza #News

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI), è un’organizzazione internazionale fondata nel 1945 da 44 Stati.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ Oggi ha sede a Washington ed è composta dai Governi dei 189 Paesi membri, e il Direttore Generale è Christine Lagarde.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ Gli obiettivi del Fondo Monetario Internazionale sono diversi; quelli principali sono: promuovere la cooperazione monetaria internazionale, facilitare l’espansione del commercio internazionale, aiutare gli Stati membri in difficoltà. ⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ L’FMI è composto dal Consiglio dei Governatori, il Consiglio esecutivo, il Segretariato e un Direttore Operativo.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ I diritti di voto principali sono degli USA (17%), Giappone (6%), Cina (6%), seguite da Germania, Francia e USA.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ L’Italia possiede il 3,06% dei diritti di voto.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ ⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ Le risorse che usa l’FMI per operare derivano da: quote versate dagli Stati membri, accordi di prestito, vendita della disponibilità di oro (di cui l’FMI è il terzo detentore al mondo), tassi di interesse di prestiti.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ ⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ Nel 2018, l’FMI ha prestato 57 miliardi di Dollari all’Argentina, mentre durante la crisi greca, nel 2012, ha erogato 30 miliardi di dollari.⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ ⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ #FinanzaFutura #FF #Economia # #Finanza #PostQuotidiani #EducazioneFinanziaria #Italia #Knowledge #Notizie #Conoscenza #News


0💬Normal

Vuoi ricevere il link alla notizia con un semplice like alla foto? Attiva la funzionalit�, scrivi in chat: attiva

Leggi tutto su linkiesta.it
.
.
 #milano #news #notizie #italia #igitalia #igmilano #ig_italiaFai like per ottenere la notizia completa!

Vuoi ricevere il link alla notizia con un semplice like alla foto? Attiva la funzionalit�, scrivi in chat: attiva Leggi tutto su linkiesta.it . . #milano #news #notizie #italia #igitalia #igmilano #ig_italiaFai like per ottenere la notizia completa!


0💬Normal

Questo è il volto dell'immigrazione, almeno quella fra Messico e Stati Uniti d'America. Un volto non diverso da quello di qualsiasi flusso migratorio. Un volto senza viso, a faccia in giù nell'acqua putrida, fra rifiuti e animali. Così hanno trovato questo padre di origine salvadoregna, mentre stringeva a sé il corpo della figlia di due anni, annegati mentre tentavano di attraversare il Rio Grande per aggirare il muro fra i due stati. Gli agenti federali, poi, hanno trovato altri quattro corpi: quelli di una giovane donna, di due bambini e di un neonato. Non è sbagliato cercare una soluzione condivisa al fenomeno, è sbagliato voltare la faccia dall'altra parte fingendo che tutto questo non ci tocchi.

#journalist #journalism #journal #giornale #notizia #notizie #notiziadelgiorno #news #newsoftheday #newspaper #newspapers #oggi #today #italia #quotidiano #articolo #stampa #social #giornaleonline #info #notizia #parole #cartastampata #informazione #scoop #periodico #informazione #attualita #cultura

Questo è il volto dell'immigrazione, almeno quella fra Messico e Stati Uniti d'America. Un volto non diverso da quello di qualsiasi flusso migratorio. Un volto senza viso, a faccia in giù nell'acqua putrida, fra rifiuti e animali. Così hanno trovato questo padre di origine salvadoregna, mentre stringeva a sé il corpo della figlia di due anni, annegati mentre tentavano di attraversare il Rio Grande per aggirare il muro fra i due stati. Gli agenti federali, poi, hanno trovato altri quattro corpi: quelli di una giovane donna, di due bambini e di un neonato. Non è sbagliato cercare una soluzione condivisa al fenomeno, è sbagliato voltare la faccia dall'altra parte fingendo che tutto questo non ci tocchi. #journalist #journalism #journal #giornale #notizia #notizie #notiziadelgiorno #news #newsoftheday #newspaper #newspapers #oggi #today #italia #quotidiano #articolo #stampa #social #giornaleonline #info #notizia #parole #cartastampata #informazione #scoop #periodico #informazione #attualita #cultura


0💬Normal

Oggi giornata rovente! Due i gradi in più nella temperatura massima di oggi rispetto a quella di ieri. Toccheremo i 36°C!
Cielo sempre sereno da mattina a sera.

Temperature:
🔺36°C
🔻25°C

Previsioni:
Mattina: ☀️
Pomeriggio: ☀️
Sera: ☀️
⬇️
⬇️
Seguici anche su Telegram!

Buona giornata!

#succedesoloabologna #ilregazdibolo #bolognawelcome #bolognacitta #meteo #forecast #weather #picoftheday #forecastoftheday #weatherchannel #bologna #labellabologna #bolognameteo #meteobolognaeprovincia #winter #ice #nature #love #igersbologna #emiliaromagna #newsbologna #news #notizie #LOVES_BOLOGNA #thehub_bologna #BolognaMetropolitana

Oggi giornata rovente! Due i gradi in più nella temperatura massima di oggi rispetto a quella di ieri. Toccheremo i 36°C! Cielo sempre sereno da mattina a sera. Temperature: 🔺36°C 🔻25°C Previsioni: Mattina: ☀️ Pomeriggio: ☀️ Sera: ☀️ ⬇️ ⬇️ Seguici anche su Telegram! Buona giornata! #succedesoloabologna #ilregazdibolo #bolognawelcome #bolognacitta #meteo #forecast #weather #picoftheday #forecastoftheday #weatherchannel #bologna #labellabologna #bolognameteo #meteobolognaeprovincia #winter #ice #nature #love #igersbologna #emiliaromagna #newsbologna #news #notizie #LOVES_BOLOGNA #thehub_bologna #BolognaMetropolitana


0💬Normal

Venerdì 21 giugno, al #circolosocialebiellese, si è tenuta la conviviale di chiusura dell’anno sociale 2018-19 del #leoclub #biella . In tale occasione, sono state consegnate delle somme di denaro raccolte grazie alle attività svolte durante l’anno. L’intero ricavato è stato destinato al Servizio #protezionecivile del #comunedibiella, al #polomusealemasseranese, al progetto “#matematicaaccessibile” dell’#universitaditorino, al servizio doposcuola della Parrocchia di San Cassiano di Biella, ad A.S.A.D. (Associazione Sportiva Atleti Disabili) Biella per le sue attività di danza per soggetti diversamente abili, ad #aib Biella, all’associazione Contatto e al Liceo Classico G. e Q. Sella di Biella.
I soci del Leo Club si ritengono soddisfatti 😁 per i progetti portati a termine in questi mesi e a partire da settembre toneranno all’opera con molte nuove iniziative.👏🏻👏🏻👏🏻 ❣️Seguici anche tu su @laprovinciadibiella

#notizie #bielladamare #biella #leoclubbiella #weserve #leolife #proudtobeleo #palazzodeiprincipimasserano #liceoclassicogeqsellabiella #iisqsellabiella #associazionesportiva #associazionecontatto #aibbiella

Venerdì 21 giugno, al #circolosocialebiellese, si è tenuta la conviviale di chiusura dell’anno sociale 2018-19 del #leoclub #biella . In tale occasione, sono state consegnate delle somme di denaro raccolte grazie alle attività svolte durante l’anno. L’intero ricavato è stato destinato al Servizio #protezionecivile del #comunedibiella, al #polomusealemasseranese, al progetto “ #matematicaaccessibile” dell’ #universitaditorino, al servizio doposcuola della Parrocchia di San Cassiano di Biella, ad A.S.A.D. (Associazione Sportiva Atleti Disabili) Biella per le sue attività di danza per soggetti diversamente abili, ad #aib Biella, all’associazione Contatto e al Liceo Classico G. e Q. Sella di Biella. I soci del Leo Club si ritengono soddisfatti 😁 per i progetti portati a termine in questi mesi e a partire da settembre toneranno all’opera con molte nuove iniziative.👏🏻👏🏻👏🏻 ❣️Seguici anche tu su @laprovinciadibiella #notizie #bielladamare #biella #leoclubbiella #weserve #leolife #proudtobeleo #palazzodeiprincipimasserano #liceoclassicogeqsellabiella #iisqsellabiella #associazionesportiva #associazionecontatto #aibbiella


0💬Normal

E... felice giorno!
#JamesTissot “Reading the News” (1874) 📰🗞
#felicegiorno #leggendo #notizie #mondo #notiziedelmondo #finestrasulmondo #reading #news #world #frenchpainter #windowontheworld #happyday...
#Aneurin 🗞📰🗞

E... felice giorno! #JamesTissot “Reading the News” (1874) 📰🗞 #felicegiorno #leggendo #notizie #mondo #notiziedelmondo #finestrasulmondo #reading #news #world #frenchpainter #windowontheworld #happyday... #Aneurin 🗞📰🗞


1💬Normal

PHYSIOTRAINER'S PILLS

Verità
MANGIARE PIU' VERDURE COMBATTE LO STRESS
“Altro che autodifesa, io mangio verdure!”
Bisognerebbe assumere 5 porzioni di frutta e verdura al giorno per avere un corpo più sano. Ciò è importante non solo per la salute fisica, ma anche per quella mentale. Infatti, secondo uno studio soggetti che mangiavano da 5 a 7 porzioni di verdure al giornoavevano il 12% di possibilità in meno di soffrire di stress nell'arco di 2 anni, rispetto a quelli che ne consumavano meno o non la consumavano del tutto. Invece il consumo di frutta non aveva alcun impatto sullo stress. - Fabrizio Leone -
Fisioterapista, Personal Trainer, Massaggiatore, Docente Nonsolofitness

STAY TUNED STAY PHYSIO!

Richiedi una consulenza GRATUITA ora!

Per rimanere aggiornati sulle ultime notizie nel mondo del wellness, della fisioterapia, e delle arti marziali seguitemi anche su:

www. fabrizioleonephysiotrainer.com

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC0gWeds8KEysJ57FatdFfng

Instagram: https://www.instagram.com/physiotrainer87/

Twitter: https://twitter.com/TPhysiotrainer

Linkedin: https://www.linkedin.com

#physiotrainer #pills #fitness #nutrition #nutrizione #personaltrainer #wellness #wellnesscouch #verità #verdure #salute #benessere #pillole #allenamento #training #workout #notizie #novità #instame #instalike #like4like #follow4follow #picoftheday #model

PHYSIOTRAINER'S PILLS Verità MANGIARE PIU' VERDURE COMBATTE LO STRESS “Altro che autodifesa, io mangio verdure!” Bisognerebbe assumere 5 porzioni di frutta e verdura al giorno per avere un corpo più sano. Ciò è importante non solo per la salute fisica, ma anche per quella mentale. Infatti, secondo uno studio soggetti che mangiavano da 5 a 7 porzioni di verdure al giornoavevano il 12% di possibilità in meno di soffrire di stress nell'arco di 2 anni, rispetto a quelli che ne consumavano meno o non la consumavano del tutto. Invece il consumo di frutta non aveva alcun impatto sullo stress. - Fabrizio Leone - Fisioterapista, Personal Trainer, Massaggiatore, Docente Nonsolofitness STAY TUNED STAY PHYSIO! Richiedi una consulenza GRATUITA ora! Per rimanere aggiornati sulle ultime notizie nel mondo del wellness, della fisioterapia, e delle arti marziali seguitemi anche su: www. fabrizioleonephysiotrainer.com Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC0gWeds8KEysJ57FatdFfng Instagram: https://www.instagram.com/physiotrainer87/ Twitter: https://twitter.com/TPhysiotrainer Linkedin: https://www.linkedin.com #physiotrainer #pills #fitness #nutrition #nutrizione #personaltrainer #wellness #wellnesscouch #verità #verdure #salute #benessere #pillole #allenamento #training #workout #notizie #novità #instame #instalike #like4like #follow4follow #picoftheday #model


0💬Normal

#Roma 
Oltre a #Dzeko anche #Elshaarawy sta per partite, la sua destinazione è la #Cina.
Lo #shanghaishenhua ha trovato l'accordo con la #Roma su una base di 18mln💶 al giocatore offerto un triennale a 16mln stagionali
·
·
·
·
#calcio #notizie #Calciomercato #seriea #serieb #ChampionsLeague #picsart

#Roma Oltre a #Dzeko anche #Elshaarawy sta per partite, la sua destinazione è la #Cina. Lo #shanghaishenhua ha trovato l'accordo con la #Roma su una base di 18mln💶 al giocatore offerto un triennale a 16mln stagionali · · · · #calcio #notizie #Calciomercato #seriea #serieb #ChampionsLeague #picsart


0💬Normal

@gianluigibuffon è disposto a ritornare a Torino per indossare nuovamente la maglia bianconera !! Che ne pensi ? Ti piacerebbe rivedere Buffon alla Juve ? ••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••
#finoallafine #sempreforzajuve #sport #football⚽ #buffon #gianluigibuffon #storiadiungrandeamore #cuorebianconero #juventus #juventusstadium #allianzstadium #ForzaJuve #biancoenero #calcio #notizie #portiere #juventusindonesia #juve #finoallafineforzajuve #finoallafineforzajuventus #un1co

@gianluigibuffon è disposto a ritornare a Torino per indossare nuovamente la maglia bianconera !! Che ne pensi ? Ti piacerebbe rivedere Buffon alla Juve ? •••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••• #finoallafine #sempreforzajuve #sport #football#buffon #gianluigibuffon #storiadiungrandeamore #cuorebianconero #juventus #juventusstadium #allianzstadium #ForzaJuve #biancoenero #calcio #notizie #portiere #juventusindonesia #juve #finoallafineforzajuve #finoallafineforzajuventus #un1co


7💬Normal

Vuoi ricevere il link alla notizia con un semplice like alla foto? Attiva la funzionalit�, scrivi in chat: attiva

Leggi tutto su pianetamilan.it
.
.
#milano #lombardia #news #notizie #acmilan #milan #calcio #seriea #socialbeatFai like per ottenere la notizia completa!

Vuoi ricevere il link alla notizia con un semplice like alla foto? Attiva la funzionalit�, scrivi in chat: attiva Leggi tutto su pianetamilan.it . . #milano #lombardia #news #notizie #acmilan #milan #calcio #seriea #socialbeatFai like per ottenere la notizia completa!


0💬Normal

Vuoi ricevere il link alla notizia con un semplice like alla foto? Attiva la funzionalit�, scrivi in chat: attiva

Leggi tutto su milanotoday.it
.
.
#milano #lombardia #news #notizie #italia #igitalia #igmilano #ig_italiaFai like per ottenere la notizia completa!

Vuoi ricevere il link alla notizia con un semplice like alla foto? Attiva la funzionalit�, scrivi in chat: attiva Leggi tutto su milanotoday.it . . #milano #lombardia #news #notizie #italia #igitalia #igmilano #ig_italiaFai like per ottenere la notizia completa!


0💬Normal

BiB News - 26/06/19 ⬇️⠀
-----------------------------------------------⠀
Follow the news on @bizinbit.news⠀
Update & comments on #bibnews⠀
-----------------------------------------------⠀
🇮🇹 Un gruppo di studenti della Marshall School of Business della University of Southern California ha creato una borsa da viaggio in sughero e plastica riciclata dell'oceano. Aka: la prima valigia premium in sughero al mondo. La borsa da viaggio, denominata Mi Terro CDS (Cork Duffle Suitcase), è stata finanziata in meno di 22 ore dopo il lancio di febbraio su @Kickstarter e ha sostenitori in oltre 20 paesi.⠀
⠀
🇬🇧 A group of students from the Marshall School of Business at the University of Southern California created a travel bag made of cork and recycled ocean plastic. Aka: the first premium cork suitcase in the world. The travel bag, called Mi Terro CDS (Cork Duffle Suitcase), was funded in less than 22 hours after the February launch on Kickstarter and has supporters in over 20 countries.⠀
+⠀
+⠀
+⠀
+⠀
+⠀
+⠀
+⠀
+⠀
+⠀
+⠀
news.hash{⠀
#students #viaggio #borsa #plastica #recycle #oceano #sughero #kickstarter #travel #bag #plastic #agenziaviaggi	#viaggiare #viaggi #vacanza #notizie #shortnews #news #informazione #futuro #innovazione #tecnologia #scienza #business #oggi⠀
}

BiB News - 26/06/19 ⬇️⠀ -----------------------------------------------⠀ Follow the news on @bizinbit.news⠀ Update & comments on #bibnews⠀ -----------------------------------------------⠀ 🇮🇹 Un gruppo di studenti della Marshall School of Business della University of Southern California ha creato una borsa da viaggio in sughero e plastica riciclata dell'oceano. Aka: la prima valigia premium in sughero al mondo. La borsa da viaggio, denominata Mi Terro CDS (Cork Duffle Suitcase), è stata finanziata in meno di 22 ore dopo il lancio di febbraio su @Kickstarter e ha sostenitori in oltre 20 paesi.⠀ ⠀ 🇬🇧 A group of students from the Marshall School of Business at the University of Southern California created a travel bag made of cork and recycled ocean plastic. Aka: the first premium cork suitcase in the world. The travel bag, called Mi Terro CDS (Cork Duffle Suitcase), was funded in less than 22 hours after the February launch on Kickstarter and has supporters in over 20 countries.⠀ +⠀ +⠀ +⠀ +⠀ +⠀ +⠀ +⠀ +⠀ +⠀ +⠀ news.hash{⠀ #students #viaggio #borsa #plastica #recycle #oceano #sughero #kickstarter #travel #bag #plastic #agenziaviaggi #viaggiare #viaggi #vacanza #notizie #shortnews #news #informazione #futuro #innovazione #tecnologia #scienza #business #oggi⠀ }


0💬Normal

Prime pagine 26 Giu 19

#Mantova #Notizie #informazione 
#quotidiani #giornali #press

Prime pagine 26 Giu 19 #Mantova #Notizie #informazione #quotidiani #giornali #press


0💬Normal

Prime pagine 26 Giu 19

#Mantova #Notizie #informazione 
#quotidiani #giornali #press

Prime pagine 26 Giu 19 #Mantova #Notizie #informazione #quotidiani #giornali #press


0💬Normal

Regione, alta tensione nella maggioranza. Sfiducia a Mazzuto, l'autogol di Greco. Caccia grossa di Niro, Toma perde pezzi, Iorio:

Regione, alta tensione nella maggioranza. Sfiducia a Mazzuto, l'autogol di Greco. Caccia grossa di Niro, Toma perde pezzi, Iorio: "Verifica urgente".. *** di GIOVANNI MINICOZZI Caos e tensione alle stelle in consiglio regionale dove, a sorpresa, è stata discussa la mozione di sfiducia all'assessore esterno Luigi Mazzuto presentata tempo addietro dalle ex leghiste Aida Romagnuolo e Filomena Calenda. Al momento del ... continua la lettura su: www.ilgiornaledelmolise.it #Molise #ilgiornaledelmolise #Italia #notizie #news #campobasso #isernia #termoli #venafro


0💬Normal

Non solo i ghiacciai della Groenlandia, anche sulla catena dell’Himalaya i depositi di neve e ghiacci stanno conoscendo un rapido assottigliamento. Per i sostenitori delle teorie del global warming questa è l’ennesima prova che dimostra come il nostro pianeta sia in balia di un fenomeno dai possibili esiti catastrofici. Ad ogni modo, se fino ad oggi la comunità scientifica ha dato maggior peso allo studio dei ghiacci presenti nell’Artico e nell’Antartico, poco spazio avevano trovato le osservazioni della celebre catena montuosa asiatica, di fatto il terzo più grande deposito di nevi e ghiacci del nostro pianeta. A voler studiare i cambiamenti fisici di questa zona è stato Joshua Maurer, professore dell’osservatorio Lamont-Doherty della Columbia University. Le sue rilevazioni, che hanno coperto un arco temporale di quattro decenni, sono state pubblicate sulla rivista Science Advances. Stando a quanto è stato possibile documentare, negli ultimi 40 anni i ghiacciai dell’Himalaya hanno perso un quarto della loro estensione, anche se il ritmo con cui ciò è avvenuto è drasticamente aumentato nell’arco di tempo compreso tra il 2000 e il 2016: se nel periodo 1975-2000 i centimetri mediamente persi ogni anno sono stati 25, con il nuovo secolo da il valore è pressoché raddoppiato, attestandosi sul mezzo metro. Per poter arrivare a queste conclusioni, i ricercatori si sono avvalsi delle fotografie scattate dai satelliti spia statunitensi, lanciati in orbita tra il 1973 e il 1980. Queste immagini, una volta declassificate, sono state convertite in modelli tridimensionali che è stato possibile confrontare con le immagini più recenti fornite dalla Nasa. Si è così scoperto che nel 2000 il volume dei ghiacciai himalayani era pari all’87% di quello registrato nel 1975, percentuale che nel 2016 si è ulteriormente ridotta, attestandosi al 72%. Per i ricercatori tutto ciò sarebbe addebitabile all’aumento delle temperature, ma anche all’effetto albedo, provocato dai combustibili fossili che depositandosi sui ghiacciai sotto forma di particolato diminuiscono la capacità riflettente del ghiaccio, aumentando l’assorbimento delle radiazioni solari, che causa aumento dello scioglimento.

Non solo i ghiacciai della Groenlandia, anche sulla catena dell’Himalaya i depositi di neve e ghiacci stanno conoscendo un rapido assottigliamento. Per i sostenitori delle teorie del global warming questa è l’ennesima prova che dimostra come il nostro pianeta sia in balia di un fenomeno dai possibili esiti catastrofici. Ad ogni modo, se fino ad oggi la comunità scientifica ha dato maggior peso allo studio dei ghiacci presenti nell’Artico e nell’Antartico, poco spazio avevano trovato le osservazioni della celebre catena montuosa asiatica, di fatto il terzo più grande deposito di nevi e ghiacci del nostro pianeta. A voler studiare i cambiamenti fisici di questa zona è stato Joshua Maurer, professore dell’osservatorio Lamont-Doherty della Columbia University. Le sue rilevazioni, che hanno coperto un arco temporale di quattro decenni, sono state pubblicate sulla rivista Science Advances. Stando a quanto è stato possibile documentare, negli ultimi 40 anni i ghiacciai dell’Himalaya hanno perso un quarto della loro estensione, anche se il ritmo con cui ciò è avvenuto è drasticamente aumentato nell’arco di tempo compreso tra il 2000 e il 2016: se nel periodo 1975-2000 i centimetri mediamente persi ogni anno sono stati 25, con il nuovo secolo da il valore è pressoché raddoppiato, attestandosi sul mezzo metro. Per poter arrivare a queste conclusioni, i ricercatori si sono avvalsi delle fotografie scattate dai satelliti spia statunitensi, lanciati in orbita tra il 1973 e il 1980. Queste immagini, una volta declassificate, sono state convertite in modelli tridimensionali che è stato possibile confrontare con le immagini più recenti fornite dalla Nasa. Si è così scoperto che nel 2000 il volume dei ghiacciai himalayani era pari all’87% di quello registrato nel 1975, percentuale che nel 2016 si è ulteriormente ridotta, attestandosi al 72%. Per i ricercatori tutto ciò sarebbe addebitabile all’aumento delle temperature, ma anche all’effetto albedo, provocato dai combustibili fossili che depositandosi sui ghiacciai sotto forma di particolato diminuiscono la capacità riflettente del ghiaccio, aumentando l’assorbimento delle radiazioni solari, che causa aumento dello scioglimento.


1💬Normal

Il City è fermo a 50mln😬Cosa ne pensate?60mln sono giusti?🤔
•
•
•
•
•
•
•
🚫NON LEGGERE🚫
#calcio #football #milan #seriea #gol
#soccer #sport #championsleague
#calciomercato #fifa #futebol #serieatim
#bookmaker #juventus #inter #roma
#divertimento #ridere #likeforlike #funny
#news #notizie #footballnews

Il City è fermo a 50mln😬Cosa ne pensate?60mln sono giusti?🤔 • • • • • • • 🚫NON LEGGERE🚫 #calcio #football #milan #seriea #gol #soccer #sport #championsleague #calciomercato #fifa #futebol #serieatim #bookmaker #juventus #inter #roma #divertimento #ridere #likeforlike #funny #news #notizie #footballnews


0💬Normal

Samsung, il celebre colosso sudcoreano della tecnologia, ha appena presentato, per ora oltreoceano (via Best Buy o store ufficiale), un nuovo assortimento di gadget smart per la domotica, compatibili con l’ecosistema IoT proprietario noto come “Smart Things”: nello specifico, si tratta di una videocamera per interni che, tra i nuovi accessori, va ad affiancarsi ad una presa smart e a una lampadina intelligente degna rivale delle acclamate Philips Hue. La videocamera smart per interni SmartThings Cam (89.99 dollari), connessa al Wi-Fi di casa, può essere usata anche da sola, gestita via applicazione mobile: tuttavia, integrandola con un hub che si occupa di coordinare altri accessori evoluti, è possibile controllarla con i comandi vocali e, soprattutto, inserirla in particolari routine interattive, come l’accensione dello stereo con partitolari playlist caricate non appena viene riconosciuta una persona. Dotata di un obiettivo per le riprese HD, di tipo grandangolare (145° di campo visivo), la videocamera per interni di Samsung “SmartThings Cam” genera riprese molto chiare anche con poca luce o di notte, grazie al contributo della visione notturna (infrarossi), e del formato HDR: la moltitudine dei dettagli colti, come nella rivale googleiana Nest Cam IQ, consente di distinguere oggetti da persone (body detection), individui da individui, con pochi falsi positivi, potendosi settare il grado di sensibilità in modo che tenga conto del passaggio dei veicoli, o del movimento degli animali. Secondo i piani dell’azienda asiatica, tale videocamera può essere acquistata in bundle con un abbonamento premium per il backup mensile h24 delle riprese, pari a 79.99 dollari annui o 7.99 mensili, aperto ai salvataggi di 8 videocamere. In molti sono titubanti nello smartizzare gli elettrodomestici di casa, frenati dai costi degli stessi. Samsung ha pensato di risolvere tale problema con un approccio che ricorda quello usato da chi ha smartizzato le TV tradizionali a suon di media-box Android o dongle intelligenti (à la Fire TV Stick o Chromecast).

Samsung, il celebre colosso sudcoreano della tecnologia, ha appena presentato, per ora oltreoceano (via Best Buy o store ufficiale), un nuovo assortimento di gadget smart per la domotica, compatibili con l’ecosistema IoT proprietario noto come “Smart Things”: nello specifico, si tratta di una videocamera per interni che, tra i nuovi accessori, va ad affiancarsi ad una presa smart e a una lampadina intelligente degna rivale delle acclamate Philips Hue. La videocamera smart per interni SmartThings Cam (89.99 dollari), connessa al Wi-Fi di casa, può essere usata anche da sola, gestita via applicazione mobile: tuttavia, integrandola con un hub che si occupa di coordinare altri accessori evoluti, è possibile controllarla con i comandi vocali e, soprattutto, inserirla in particolari routine interattive, come l’accensione dello stereo con partitolari playlist caricate non appena viene riconosciuta una persona. Dotata di un obiettivo per le riprese HD, di tipo grandangolare (145° di campo visivo), la videocamera per interni di Samsung “SmartThings Cam” genera riprese molto chiare anche con poca luce o di notte, grazie al contributo della visione notturna (infrarossi), e del formato HDR: la moltitudine dei dettagli colti, come nella rivale googleiana Nest Cam IQ, consente di distinguere oggetti da persone (body detection), individui da individui, con pochi falsi positivi, potendosi settare il grado di sensibilità in modo che tenga conto del passaggio dei veicoli, o del movimento degli animali. Secondo i piani dell’azienda asiatica, tale videocamera può essere acquistata in bundle con un abbonamento premium per il backup mensile h24 delle riprese, pari a 79.99 dollari annui o 7.99 mensili, aperto ai salvataggi di 8 videocamere. In molti sono titubanti nello smartizzare gli elettrodomestici di casa, frenati dai costi degli stessi. Samsung ha pensato di risolvere tale problema con un approccio che ricorda quello usato da chi ha smartizzato le TV tradizionali a suon di media-box Android o dongle intelligenti (à la Fire TV Stick o Chromecast).


1💬Normal

Negli ultimi anni, il destino della Lancia è dipeso interamente dalle sorti della Ypsilon, chiamata da sola a scongiurare la fine di un marchio che ha fatto la storia dell’auto. Il compito a lei affidato non è stato dei più facili, anche perché una citycar non ha certo lo stesso peso di alcuni miti del passato come la Delta, la Fulvia, l’Aurelia o la Stratos. Quando poi sembrava avviarsi alla pensione, contro ogni aspettativa le vendite della Ypsilon hanno conosciuto una rapida impennata. Dati alla mano, nel 2019 Lancia è stato il secondo costruttore ad aver registrato la maggior crescita in Italia. Da qui quella che sembrava un’utilitaria sul viale del tramonto, di punto in bianco è diventata un’auto capace di vivere una seconda giovinezza. La performance commerciale dell’elegante vettura del segmento B ha sorpreso i vertici del gruppo Fca, improvvisamente costretti a riconsiderare il destino di un’auto che in molti davano per spacciata. Così, se solo 12 mesi fa l’ipotesi di chiudere il marchio Lancia era una concreta realtà, ora qualcosa sta decisamente cambiando. La forte richiesta del modello, soprattutto da parte di quella fascia di clienti di età compresa tra i 18 e 28 anni, ha inevitabilmente rimesso in discussione strategie e piani aziendali. Gli ultimi rumors sono infatti tutti a favore della piccola utilitaria, la cui quarta generazione dovrebbe arrivare entro la fine del 2020. Le indiscrezioni parlano di una vettura più spaziosa, lunga circa 4 metri, con 5 posti di serie e un bagagliaio della capacità di 320 litri. Basata sulla piattaforma della nuova Fiat 500, che verrà svelata con il Salone di Ginevra del prossimo anno, avrà uno stile e delle forme presumibilmente più muscolose. In fatto di motori non mancheranno i Firefly, le unità micro-ibride e le versioni bi-fuel; appare invece scontato l’addio al 1.3 multijet e alle unità a gasolio, che non saranno più presenti a listino. Per quanto riguarda i prezzi, è logico ipotizzare che partiranno da una cifra d’attacco pari a 14.500 euro, per poi lievitare fino ai 20mila euro delle versioni più potenti ed accessoriate.

Negli ultimi anni, il destino della Lancia è dipeso interamente dalle sorti della Ypsilon, chiamata da sola a scongiurare la fine di un marchio che ha fatto la storia dell’auto. Il compito a lei affidato non è stato dei più facili, anche perché una citycar non ha certo lo stesso peso di alcuni miti del passato come la Delta, la Fulvia, l’Aurelia o la Stratos. Quando poi sembrava avviarsi alla pensione, contro ogni aspettativa le vendite della Ypsilon hanno conosciuto una rapida impennata. Dati alla mano, nel 2019 Lancia è stato il secondo costruttore ad aver registrato la maggior crescita in Italia. Da qui quella che sembrava un’utilitaria sul viale del tramonto, di punto in bianco è diventata un’auto capace di vivere una seconda giovinezza. La performance commerciale dell’elegante vettura del segmento B ha sorpreso i vertici del gruppo Fca, improvvisamente costretti a riconsiderare il destino di un’auto che in molti davano per spacciata. Così, se solo 12 mesi fa l’ipotesi di chiudere il marchio Lancia era una concreta realtà, ora qualcosa sta decisamente cambiando. La forte richiesta del modello, soprattutto da parte di quella fascia di clienti di età compresa tra i 18 e 28 anni, ha inevitabilmente rimesso in discussione strategie e piani aziendali. Gli ultimi rumors sono infatti tutti a favore della piccola utilitaria, la cui quarta generazione dovrebbe arrivare entro la fine del 2020. Le indiscrezioni parlano di una vettura più spaziosa, lunga circa 4 metri, con 5 posti di serie e un bagagliaio della capacità di 320 litri. Basata sulla piattaforma della nuova Fiat 500, che verrà svelata con il Salone di Ginevra del prossimo anno, avrà uno stile e delle forme presumibilmente più muscolose. In fatto di motori non mancheranno i Firefly, le unità micro-ibride e le versioni bi-fuel; appare invece scontato l’addio al 1.3 multijet e alle unità a gasolio, che non saranno più presenti a listino. Per quanto riguarda i prezzi, è logico ipotizzare che partiranno da una cifra d’attacco pari a 14.500 euro, per poi lievitare fino ai 20mila euro delle versioni più potenti ed accessoriate.


1💬Normal

Lo spettrometro Sam (Sample Analysis at Mars) del rover Curiosity, lanciato in orbita dalla Nasa, ha rilevato su Marte una quantità di gas metano che supererebbe il doppio della quantità misurata in un rilevamento di 14 anni fa. Il metano, la cui formula è CH4, contiene per l’appunto l’atomo di carbonio, caratteristico di tutte le molecole organiche e quindi indispensabile per la vita. Questo gas sulla Terra viene prodotto da processi biologici svolti da organismi viventi, come i batteri, o da degradazione di materia organica: è questo il motivo che porterebbe a pensare ad un nuovo indizio a favore della vita su Marte. Il metano però può essere anche un composto inorganico, che deriva da reazioni geologiche di rocce non sedimentarie formatesi a grandi profondità all’interno della crosta marziana. Il nuovo dato fornito è sicuramente un’ulteriore conferma della presenza del metano nell’atmosfera del pianeta rosso, ma non è la prova schiacciante della presenza di vita. “Quello che vediamo è il prodotto finale di un processo che può essere di tipo biologico oppure di tipo geologico. Sicuramente per collegarlo alla vita serviranno altre misure” afferma Enrico Flamini, docente di Esplorazione del Sistema Solare dell’Università Gabriele D’Annunzio di Pescara ed ex coordinatore scientifico dell’ASI (Agenzia Spaziale Italiana). Ricercare forme di vita su Marte, sarà lo scopo della missione ExoMars 2020, organizzata dall’Esa (European Space Agency) e dall’agenzia spaziale russa Roscosmos. Il progetto si compone di due missioni: la prima prevedeva, nel 2016, la discesa sul suolo marziano del lander Schiapparelli, andato distrutto dopo aver tentato di posarsi sulla superficie di Marte; la seconda sarà lanciata nel 2020 e prevede la discesa di un rover, costruito sulla base dei dati raccolti da Schiapparelli. Lo scopo dell’intera missione è quello di studiare l’ambiente ricercando tracce di vita, passata o presente, capire la geochimica del pianeta e la sua distribuzione di acqua e prestare attenzione ai pericoli della superficie, in veste di future missioni con equipaggio.

Lo spettrometro Sam (Sample Analysis at Mars) del rover Curiosity, lanciato in orbita dalla Nasa, ha rilevato su Marte una quantità di gas metano che supererebbe il doppio della quantità misurata in un rilevamento di 14 anni fa. Il metano, la cui formula è CH4, contiene per l’appunto l’atomo di carbonio, caratteristico di tutte le molecole organiche e quindi indispensabile per la vita. Questo gas sulla Terra viene prodotto da processi biologici svolti da organismi viventi, come i batteri, o da degradazione di materia organica: è questo il motivo che porterebbe a pensare ad un nuovo indizio a favore della vita su Marte. Il metano però può essere anche un composto inorganico, che deriva da reazioni geologiche di rocce non sedimentarie formatesi a grandi profondità all’interno della crosta marziana. Il nuovo dato fornito è sicuramente un’ulteriore conferma della presenza del metano nell’atmosfera del pianeta rosso, ma non è la prova schiacciante della presenza di vita. “Quello che vediamo è il prodotto finale di un processo che può essere di tipo biologico oppure di tipo geologico. Sicuramente per collegarlo alla vita serviranno altre misure” afferma Enrico Flamini, docente di Esplorazione del Sistema Solare dell’Università Gabriele D’Annunzio di Pescara ed ex coordinatore scientifico dell’ASI (Agenzia Spaziale Italiana). Ricercare forme di vita su Marte, sarà lo scopo della missione ExoMars 2020, organizzata dall’Esa (European Space Agency) e dall’agenzia spaziale russa Roscosmos. Il progetto si compone di due missioni: la prima prevedeva, nel 2016, la discesa sul suolo marziano del lander Schiapparelli, andato distrutto dopo aver tentato di posarsi sulla superficie di Marte; la seconda sarà lanciata nel 2020 e prevede la discesa di un rover, costruito sulla base dei dati raccolti da Schiapparelli. Lo scopo dell’intera missione è quello di studiare l’ambiente ricercando tracce di vita, passata o presente, capire la geochimica del pianeta e la sua distribuzione di acqua e prestare attenzione ai pericoli della superficie, in veste di future missioni con equipaggio.


1💬Normal

Si avvicina la scadenza utile per gli impiegati della pubblica amministrazione che desiderano far valere i propri requisiti di accesso alla nuova pensione anticipata tramite Quota 100. Nella giornata di ieri sono arrivati i nuovi dati aggiornati in merito alle richieste di coloro che hanno maturato almeno 62 anni di età e 38 anni di contribuzione, con il dato complessivo che ha superato le 150 mila unità. Nel caso dei lavoratori statali bisogna però tenere in considerazione una particolarità. Infatti, il legislatore ha previsto per tale categoria delle peculiari finestre di accesso, al fine di garantire la continuità del servizio pubblico in favore dei cittadini e di regolare il turn over. In tal senso, bisogna quindi considerare che la chiusura dell’ultima finestra utile per poter accedere alla pensione nel 2019 è fissata entro la fine del mese corrente. La domanda di collocamento a riposo riguarda in particolare i lavoratori del pubblico impiego che sono tenuti a dare un preavviso di almeno sei mesi a partire dalla decorrenza vera e propria della quiescenza. Per comprendere la logica del meccanismo si pensi, ad esempio, alla peculiare situazione del settore sanitario, dove una carenza cronica di personale potrebbe avere un forte impatto negativo. Entrando nello specifico della situazione, durante la finestra mobile semestrale il lavoratore pubblico potrà continuare a lavorare in attesa che scatti l’assegno dell’Inps. Non si tratta ovviamente di un obbligo, ma bisogna tenere presente che in tale periodo tali lavoratori risulterebbero senza reddito da lavoro ed al contempo senza reddito previdenziale. Simile finestre sono state previste anche nel settore privato, sebbene la loro durata risulti ridotta della metà (corrispondendo a circa tre mesi). Gli ultimi dati statistici in arrivo dall’Inps parlano di oltre 50 mila lavoratori pubblici che hanno richiesto di accedere alla Quota 100, con il numero di domande che risulta in calo fisiologico dopo il boom iniziale dovuto alla prima tornata di presentazione delle domande.

Si avvicina la scadenza utile per gli impiegati della pubblica amministrazione che desiderano far valere i propri requisiti di accesso alla nuova pensione anticipata tramite Quota 100. Nella giornata di ieri sono arrivati i nuovi dati aggiornati in merito alle richieste di coloro che hanno maturato almeno 62 anni di età e 38 anni di contribuzione, con il dato complessivo che ha superato le 150 mila unità. Nel caso dei lavoratori statali bisogna però tenere in considerazione una particolarità. Infatti, il legislatore ha previsto per tale categoria delle peculiari finestre di accesso, al fine di garantire la continuità del servizio pubblico in favore dei cittadini e di regolare il turn over. In tal senso, bisogna quindi considerare che la chiusura dell’ultima finestra utile per poter accedere alla pensione nel 2019 è fissata entro la fine del mese corrente. La domanda di collocamento a riposo riguarda in particolare i lavoratori del pubblico impiego che sono tenuti a dare un preavviso di almeno sei mesi a partire dalla decorrenza vera e propria della quiescenza. Per comprendere la logica del meccanismo si pensi, ad esempio, alla peculiare situazione del settore sanitario, dove una carenza cronica di personale potrebbe avere un forte impatto negativo. Entrando nello specifico della situazione, durante la finestra mobile semestrale il lavoratore pubblico potrà continuare a lavorare in attesa che scatti l’assegno dell’Inps. Non si tratta ovviamente di un obbligo, ma bisogna tenere presente che in tale periodo tali lavoratori risulterebbero senza reddito da lavoro ed al contempo senza reddito previdenziale. Simile finestre sono state previste anche nel settore privato, sebbene la loro durata risulti ridotta della metà (corrispondendo a circa tre mesi). Gli ultimi dati statistici in arrivo dall’Inps parlano di oltre 50 mila lavoratori pubblici che hanno richiesto di accedere alla Quota 100, con il numero di domande che risulta in calo fisiologico dopo il boom iniziale dovuto alla prima tornata di presentazione delle domande.


1💬Normal

Giunge solo in questa settimana la notizia che un hacker molto abile è riuscito ad introdursi illegalmente nel Jet Propulsion Laboratory della NASA, uno dei server della società, grazie ad un Raspberry dal costo commerciale di 35 dollari (presente anche in versione iper-economica), l’equivalente di una trentina di euro. L’introduzione illegale nella retedella NASA è avvenuta nel 2018, ma solo il 18 giugno e, dunque una settimana fa, è stato pubblicato il report sull’accaduto. La NASA ha accusato proprio il Raspberry Pi che ha aperto un portale che ha consentito l’ingresso degli intrusi per diversi mesi senza farsi scoprire. Solo dopo molto tempo, infatti, è venuta a galla questa situazione. Per chi non fosse un esperto in tecnologia, il Raspberry è un computer economico molto utilizzato per progetti scolastici, di solito nell’ambito delle luci intermittenti, e qualche volta è apparso anche in alcuni film di spionaggio e hacker. Il fatto che anche le dimensioni siano molto compatte ha reso popolare questo prodotto e molto utilizzato dagli amanti dei software fai-da-te. Le limitazioni di questo microcomputer sono veramente poche e in mani esperte si possono fare cose davvero eccezionali, come ad esempio entrare nelle reti della NASA. Basti pensare che l’hacker è stato libero di agire indisturbato per 10 mesi e, in questo lasso di tempo, ha cercato 23 file, e alcuni di essi includevano importanti informazioni circa la missione su Marte attualmente in svolgimento. Secondo le stime, l’hacker è riuscito a venire in possesso di 500 MB di dati della NASA. Ciò che fa pensare è che si investono milioni di dollari per la protezione degli archivi ma, nel caso del Raspberry, chiunque potrebbe replicare, a patto di avere le giuste conoscenze, quanto accaduto. Infatti, tutti i soldi spesi in sicurezza informativa vengono letteralmente vanificati da un dispositivo hardware da 35 dollari, acquistabile su diversi siti e-commerce.

Giunge solo in questa settimana la notizia che un hacker molto abile è riuscito ad introdursi illegalmente nel Jet Propulsion Laboratory della NASA, uno dei server della società, grazie ad un Raspberry dal costo commerciale di 35 dollari (presente anche in versione iper-economica), l’equivalente di una trentina di euro. L’introduzione illegale nella retedella NASA è avvenuta nel 2018, ma solo il 18 giugno e, dunque una settimana fa, è stato pubblicato il report sull’accaduto. La NASA ha accusato proprio il Raspberry Pi che ha aperto un portale che ha consentito l’ingresso degli intrusi per diversi mesi senza farsi scoprire. Solo dopo molto tempo, infatti, è venuta a galla questa situazione. Per chi non fosse un esperto in tecnologia, il Raspberry è un computer economico molto utilizzato per progetti scolastici, di solito nell’ambito delle luci intermittenti, e qualche volta è apparso anche in alcuni film di spionaggio e hacker. Il fatto che anche le dimensioni siano molto compatte ha reso popolare questo prodotto e molto utilizzato dagli amanti dei software fai-da-te. Le limitazioni di questo microcomputer sono veramente poche e in mani esperte si possono fare cose davvero eccezionali, come ad esempio entrare nelle reti della NASA. Basti pensare che l’hacker è stato libero di agire indisturbato per 10 mesi e, in questo lasso di tempo, ha cercato 23 file, e alcuni di essi includevano importanti informazioni circa la missione su Marte attualmente in svolgimento. Secondo le stime, l’hacker è riuscito a venire in possesso di 500 MB di dati della NASA. Ciò che fa pensare è che si investono milioni di dollari per la protezione degli archivi ma, nel caso del Raspberry, chiunque potrebbe replicare, a patto di avere le giuste conoscenze, quanto accaduto. Infatti, tutti i soldi spesi in sicurezza informativa vengono letteralmente vanificati da un dispositivo hardware da 35 dollari, acquistabile su diversi siti e-commerce.


1💬Normal

Walmart, una delle più grandi catene di ipermercati americani, presente anche sul web con l’e-commerce Flipkart, ha annunciato il suo guanto di sfida alla rivale Amazon anche nel campo dei tablet a basso costo, con il varo dei tablet Onn, proprio nel momento in cui, complici le vendite non esaltnti del mercato, Google decideva di cessare lo sviluppo delle proprie tavolette smart. Walmart Onn, disponibile in versione da 8 (alternativo al Fire HD 8) e 10.1 pollici(rivale del Fire HD 10), ha una scocca in plastica con una texture che ne rende agevole la tenuta in mano mentre, dal punto di vista frontale, manca una protezione oleorepellente integrata nel display che, per fortuna, è protetto allo scopo mediante un film pre-applicato. La risoluzione, nel modello da 8 pollici, è di 800 x 1280 pixel ma, in ambedue i modelli, è applicata a un display LCD IPS con ottimi angoli di lettura. Dal punto di vista delle fotocamere, il tablet Walmart Onn integra una selfiecamera da 0.3 megapixel mentre, sul retro, ne è presente una da 2 megapixel, priva di Flash LED come, d’altronde, su molti tablet, in genere non scelti per la qualità degli scatti. La sezione audio può contare, oltre allo speaker, su un jack da 3.5 mm, posto in alto, nei pressi dello slot (curiosamente senza protezione) destinato all’inserimento della microSD. Concepito per la fruizione multimediale, ad es. per i film via Netflix o Hulu, il tablet Walmart Onn offre buone prestazioni anche per i giochi sino Fallout Shelter, ma incomincia a soffrire quando si opta per videogame tipo Minecraft, o per i video YouTube fatti scorrere a 60 fotogrammi per secondo: ciò è pienamente in linea con quanto offerto dal setting logico, formato da unprocessore quadcore (1.3 GHz) MediaTek (l’MT8163), messo in coppia con 2 GB di RAM (vs 1.5 del Fire HD 8): lo storage, come detto espandibile, arriva a 16 GB, di cui 11 effettivamente disponibili. Presenti le connettività senza fili Wi-Fi n ed il Bluetooth 4.0, il tablet Walmart Onn si avvale di una comune microUSB ubicata sul lato basso, quale espediente per scambiare file col computer, o ricaricare la batteria di bordo, da 3.500 mAh, accreditata di circa 5.5 ore di uso medio.

Walmart, una delle più grandi catene di ipermercati americani, presente anche sul web con l’e-commerce Flipkart, ha annunciato il suo guanto di sfida alla rivale Amazon anche nel campo dei tablet a basso costo, con il varo dei tablet Onn, proprio nel momento in cui, complici le vendite non esaltnti del mercato, Google decideva di cessare lo sviluppo delle proprie tavolette smart. Walmart Onn, disponibile in versione da 8 (alternativo al Fire HD 8) e 10.1 pollici(rivale del Fire HD 10), ha una scocca in plastica con una texture che ne rende agevole la tenuta in mano mentre, dal punto di vista frontale, manca una protezione oleorepellente integrata nel display che, per fortuna, è protetto allo scopo mediante un film pre-applicato. La risoluzione, nel modello da 8 pollici, è di 800 x 1280 pixel ma, in ambedue i modelli, è applicata a un display LCD IPS con ottimi angoli di lettura. Dal punto di vista delle fotocamere, il tablet Walmart Onn integra una selfiecamera da 0.3 megapixel mentre, sul retro, ne è presente una da 2 megapixel, priva di Flash LED come, d’altronde, su molti tablet, in genere non scelti per la qualità degli scatti. La sezione audio può contare, oltre allo speaker, su un jack da 3.5 mm, posto in alto, nei pressi dello slot (curiosamente senza protezione) destinato all’inserimento della microSD. Concepito per la fruizione multimediale, ad es. per i film via Netflix o Hulu, il tablet Walmart Onn offre buone prestazioni anche per i giochi sino Fallout Shelter, ma incomincia a soffrire quando si opta per videogame tipo Minecraft, o per i video YouTube fatti scorrere a 60 fotogrammi per secondo: ciò è pienamente in linea con quanto offerto dal setting logico, formato da unprocessore quadcore (1.3 GHz) MediaTek (l’MT8163), messo in coppia con 2 GB di RAM (vs 1.5 del Fire HD 8): lo storage, come detto espandibile, arriva a 16 GB, di cui 11 effettivamente disponibili. Presenti le connettività senza fili Wi-Fi n ed il Bluetooth 4.0, il tablet Walmart Onn si avvale di una comune microUSB ubicata sul lato basso, quale espediente per scambiare file col computer, o ricaricare la batteria di bordo, da 3.500 mAh, accreditata di circa 5.5 ore di uso medio.


1💬Normal

Ci siamo, l’estate è arrivata e con essa alla fine anche il caldo, piuttosto intenso da nord a sud su tutta la penisola. L’estate, che è una stagione attesa da moltissimi italiani rischia però di diventare sempre più spesso una sofferenza e questa a causa di un clima sempre più caldo, che determina un eccessivo riscaldamento delle acque del mare e sempre più spesso l’introduzione di specie “aliene”, soprattutto di meduse. Un fatto piuttosto grave si è verificato in Spagna, a Benidorm, famosa località balneare. Sette persone sono state ferite da questa medusa (Man O’War) che può risultare anche aggressiva. La balneazione è stata subito vietata in alcuni tratti di spiaggia, moltissima la paura in tuta l’area colpita. Il riscaldamento sempre maggiore delle acque espone anche l’Italia a tale rischio. Tre spiagge sono state temporaneamente chiuse nella località di villeggiatura della Costa Blanca dopo che due grandi meduse sono state avvistate nell’acqua dopo aver ferito sette persone. La prima è stata trovata sulla spiaggia di Mal Pas, l’altra è stata scoperta presso la famosa spiaggia di Levante. Delle sette persone ferite, 5 sono state subito trasportate in ospedale. L’attacco della medusa non è passato certamente indifeso e le conseguenze sulle persone non sono state lievi. Tutti quelli colpiti hanno parlato di una dolorosa sensazione inferta da una sorta di pungiglione e del diffondersi immediato del dolore per tutto corpo. Al momento è da chiarire per quanto tempo queste tre spiagge resteranno chiuse, mentre per quanto riguarda i feriti, tutti dovrebbero cavarsela poiché non sembrano destare in gravi condizioni. Purtroppo negli ultimi anni, le acque del Mediterraneo stanno raggiungendo temperature sempre più alte e siamo soltanto all’inizio della stagione estiva. Mari bollenti, una situazione decisamente poco piacevole anche perché questa introduce specie di pesci alieni, tipici dei tropici come ad esempio barracuda e cubo meduse, ormai sempre più frequenti e pericolose.

Ci siamo, l’estate è arrivata e con essa alla fine anche il caldo, piuttosto intenso da nord a sud su tutta la penisola. L’estate, che è una stagione attesa da moltissimi italiani rischia però di diventare sempre più spesso una sofferenza e questa a causa di un clima sempre più caldo, che determina un eccessivo riscaldamento delle acque del mare e sempre più spesso l’introduzione di specie “aliene”, soprattutto di meduse. Un fatto piuttosto grave si è verificato in Spagna, a Benidorm, famosa località balneare. Sette persone sono state ferite da questa medusa (Man O’War) che può risultare anche aggressiva. La balneazione è stata subito vietata in alcuni tratti di spiaggia, moltissima la paura in tuta l’area colpita. Il riscaldamento sempre maggiore delle acque espone anche l’Italia a tale rischio. Tre spiagge sono state temporaneamente chiuse nella località di villeggiatura della Costa Blanca dopo che due grandi meduse sono state avvistate nell’acqua dopo aver ferito sette persone. La prima è stata trovata sulla spiaggia di Mal Pas, l’altra è stata scoperta presso la famosa spiaggia di Levante. Delle sette persone ferite, 5 sono state subito trasportate in ospedale. L’attacco della medusa non è passato certamente indifeso e le conseguenze sulle persone non sono state lievi. Tutti quelli colpiti hanno parlato di una dolorosa sensazione inferta da una sorta di pungiglione e del diffondersi immediato del dolore per tutto corpo. Al momento è da chiarire per quanto tempo queste tre spiagge resteranno chiuse, mentre per quanto riguarda i feriti, tutti dovrebbero cavarsela poiché non sembrano destare in gravi condizioni. Purtroppo negli ultimi anni, le acque del Mediterraneo stanno raggiungendo temperature sempre più alte e siamo soltanto all’inizio della stagione estiva. Mari bollenti, una situazione decisamente poco piacevole anche perché questa introduce specie di pesci alieni, tipici dei tropici come ad esempio barracuda e cubo meduse, ormai sempre più frequenti e pericolose.


1💬Normal

are you kidding?
you can't give me this news
but do you really want us to die?
what the fuck is this?
I still have to digest the news of the game and those of the new album
and you gave me fucking news of a new movie coming out in August?
you are crazy?
but do you really want to be raped by us?

I’m crying. .
.
.

#bts #movie #music #notizie #btsmovie #namjoon #jin #yoongi #hoseok #jimin #taehyung #jungkook #btsedits #suga #rm #v #yeontan #exo #blackpink #shinee #twice #dispatch #txt #jikook #namjin #sope #vkook #yoonmin #vhope #kookmin

are you kidding? you can't give me this news but do you really want us to die? what the fuck is this? I still have to digest the news of the game and those of the new album and you gave me fucking news of a new movie coming out in August? you are crazy? but do you really want to be raped by us? I’m crying. . . . #bts #movie #music #notizie #btsmovie #namjoon #jin #yoongi #hoseok #jimin #taehyung #jungkook #btsedits #suga #rm #v #yeontan #exo #blackpink #shinee #twice #dispatch #txt #jikook #namjin #sope #vkook #yoonmin #vhope #kookmin


0💬Normal

Nonostante la presenza senza più diffusa di televisioni smart, sono in molte quelle tradizionali che, complici i frequenti cambi di standard anche sul versante del digitale terrestre (il prossimo, al DVB T2, è previsto nel 2020), rischiano di rimanere funzionanti ma non più in grado di riprodurre contenuti televisivi. Una soluzione a questa forma di obsolescenza programmata, utile anche per riprodurre al meglio i contenuti dello streaming online, e fare a meno di una consolle da gaming, è rappresentata dal ricorso ai set-top-box Android, ai quali di recente si è aggiunto l’Allwinner H6 Q Plus. Realizzato dall’azienda cinese Allwinner Technology, il nuovo Allwinner H6 Q Plus è un elegante box squadrato nero, con angoli rotondi (11.5 x 11.5 x 2 cm, per 184 grammi) con lati quasi tutti uguali, tranne quello posteriore, ove sono ubicate gran parte delle connessioni fisiche del media-center, tra cui due porte USB (una 3.0), l’ingresso DC per l’alimentazione (a 5V/2A), l’uscita HDMI per la connessione alla TV, ed una porta RJ45 per l’Ethernet LAN a 10/100 Mbps (in ogni caso, non manca la connessione senza fili Wi-Fi monobanda a 2.4 GHz con instradamento dei contenuti via Miracast, DLNA, e AirPlay). Le componenti interne dell’Allwinner H6 Q Plus prevedono un quantitativo di RAM, 4 GB, poco comune su dispositivi di questa categoria, solitamente assestati sui 2, o 1.5 GB di memoria per il multitasking. Lo storage (eMMC) ammonta a ben 32 GB, cui è possibile aggiungerne altri 2 TBgrazie allo slot laterale per le microSD. Al centro dell’hardware elaborativo, campeggia il processore quadcore (2 GHz) Allwinner H6, con chip neurali, e la GPU Mali-T720MP2, capace di supportare il nuovo codec H.265 e lo streaming in 6K, con beneficio per i file in alta risoluzione e la fruizione dei migliori contenuti Netflix. Attualmente, il set-top-box Allwinner H6 Q Plus è in vendita su Ebay, con spedizione gratuita verso l’Italia, e Android Pie 9.0 a bordo, al prezzo di 32.39 euro, nella consueta formula “Compro Subito”).

Nonostante la presenza senza più diffusa di televisioni smart, sono in molte quelle tradizionali che, complici i frequenti cambi di standard anche sul versante del digitale terrestre (il prossimo, al DVB T2, è previsto nel 2020), rischiano di rimanere funzionanti ma non più in grado di riprodurre contenuti televisivi. Una soluzione a questa forma di obsolescenza programmata, utile anche per riprodurre al meglio i contenuti dello streaming online, e fare a meno di una consolle da gaming, è rappresentata dal ricorso ai set-top-box Android, ai quali di recente si è aggiunto l’Allwinner H6 Q Plus. Realizzato dall’azienda cinese Allwinner Technology, il nuovo Allwinner H6 Q Plus è un elegante box squadrato nero, con angoli rotondi (11.5 x 11.5 x 2 cm, per 184 grammi) con lati quasi tutti uguali, tranne quello posteriore, ove sono ubicate gran parte delle connessioni fisiche del media-center, tra cui due porte USB (una 3.0), l’ingresso DC per l’alimentazione (a 5V/2A), l’uscita HDMI per la connessione alla TV, ed una porta RJ45 per l’Ethernet LAN a 10/100 Mbps (in ogni caso, non manca la connessione senza fili Wi-Fi monobanda a 2.4 GHz con instradamento dei contenuti via Miracast, DLNA, e AirPlay). Le componenti interne dell’Allwinner H6 Q Plus prevedono un quantitativo di RAM, 4 GB, poco comune su dispositivi di questa categoria, solitamente assestati sui 2, o 1.5 GB di memoria per il multitasking. Lo storage (eMMC) ammonta a ben 32 GB, cui è possibile aggiungerne altri 2 TBgrazie allo slot laterale per le microSD. Al centro dell’hardware elaborativo, campeggia il processore quadcore (2 GHz) Allwinner H6, con chip neurali, e la GPU Mali-T720MP2, capace di supportare il nuovo codec H.265 e lo streaming in 6K, con beneficio per i file in alta risoluzione e la fruizione dei migliori contenuti Netflix. Attualmente, il set-top-box Allwinner H6 Q Plus è in vendita su Ebay, con spedizione gratuita verso l’Italia, e Android Pie 9.0 a bordo, al prezzo di 32.39 euro, nella consueta formula “Compro Subito”).


2💬Normal

La stagione estiva è iniziata da qualche giorno ed ha portato con sé tutte le sue carattestiche tipiche, dal caldo afoso a qualche rovescio temporalesco a carattere tropicale in alcune regioni. Ci sarà, però, a breve una vera ondata di caldo di natura africana, che interesserà solo parte delle penisola, nella fattispecie le regioni del sud Italia saranno risparmiate da questo innalzamento improvviso delle temperatura in quanto l’anticiclone sarà interessato anche da una circolazione di bassa pressione che si muoverà dai Balcani verso Grecia e Turchia. Questo provocherà qualche rovescio temporalesco, tipico delle stagioni estive o qualche piovasco sulle regioni appenniniche. Sarà possibile assistere quindi a qualche temporale già dalla fine di giugno, in particolar modo nelle ore pomeridiane; più colpito sarà l‘appennino meridionale, ossia Puglia, Basilicata e Calabria. Non mancheranno degli interessamenti anche sulla costa tirrenica e la Sicilia e qualche annuvolamento sparso sul versante del basso Adriatico, che sarà più vicino alle zone di bassa pressione. Le temperature, grazie a questi fenomeni di rovesci temporaleschi, non saranno particolarmente elevate nelle regioni meridionali, ma c’è da precisare che la saturazione dell’acqua ambientale sarà abbastanza ingente e questo provocherà la presenza di umidità e di conseguenza verrà avvertita una certa afa. L’andamento delle temperature estive sembra rispettare quella che è la media stagionale, infatti ogni anno, specialmente sul versione del basso Adriatico, è possibile osservare dei fenomeni temporaleschi nella finestra temporale di metà estate. A breve sarà possibile anche osservare dei veri picchi di temperature da record. Ad essere particolarmente interessate dal bollino rosso saranno: Alessandria con temperature che sfioreranno 42-43°C, ed anche Vercelli con 40-41°C, e non saranno da meno città come Milano, Ferrara, Bologna e Trieste, che arriveranno a toccare i 40°C. Scendendo verso le regioni centrali e meridionali sarà possibile percepire una temperatura di ben 37-38°C a Roma ed in Campania.

La stagione estiva è iniziata da qualche giorno ed ha portato con sé tutte le sue carattestiche tipiche, dal caldo afoso a qualche rovescio temporalesco a carattere tropicale in alcune regioni. Ci sarà, però, a breve una vera ondata di caldo di natura africana, che interesserà solo parte delle penisola, nella fattispecie le regioni del sud Italia saranno risparmiate da questo innalzamento improvviso delle temperatura in quanto l’anticiclone sarà interessato anche da una circolazione di bassa pressione che si muoverà dai Balcani verso Grecia e Turchia. Questo provocherà qualche rovescio temporalesco, tipico delle stagioni estive o qualche piovasco sulle regioni appenniniche. Sarà possibile assistere quindi a qualche temporale già dalla fine di giugno, in particolar modo nelle ore pomeridiane; più colpito sarà l‘appennino meridionale, ossia Puglia, Basilicata e Calabria. Non mancheranno degli interessamenti anche sulla costa tirrenica e la Sicilia e qualche annuvolamento sparso sul versante del basso Adriatico, che sarà più vicino alle zone di bassa pressione. Le temperature, grazie a questi fenomeni di rovesci temporaleschi, non saranno particolarmente elevate nelle regioni meridionali, ma c’è da precisare che la saturazione dell’acqua ambientale sarà abbastanza ingente e questo provocherà la presenza di umidità e di conseguenza verrà avvertita una certa afa. L’andamento delle temperature estive sembra rispettare quella che è la media stagionale, infatti ogni anno, specialmente sul versione del basso Adriatico, è possibile osservare dei fenomeni temporaleschi nella finestra temporale di metà estate. A breve sarà possibile anche osservare dei veri picchi di temperature da record. Ad essere particolarmente interessate dal bollino rosso saranno: Alessandria con temperature che sfioreranno 42-43°C, ed anche Vercelli con 40-41°C, e non saranno da meno città come Milano, Ferrara, Bologna e Trieste, che arriveranno a toccare i 40°C. Scendendo verso le regioni centrali e meridionali sarà possibile percepire una temperatura di ben 37-38°C a Roma ed in Campania.


1💬Normal

Un richiedente asilo di 17 anni è stato fermato con l’accusa di aver abusato di una bambina di 3 anni nel centro accoglienza Hub di Bologna. Il ragazzo, secondo quanto afferma Il Resto del Carlino, ha avvicinato la piccola con una scusa, cominciando a palpeggiarla nelle parti intime. È  stata la stessa bambina a raccontare alla madre quanto le era accaduto, ovviamente a modo suo. La donna ha denunciato tutto ai gestori del centro i quali hanno segnalato l’episodio alle autorità competenti. Il minorenne è stato arrestato e tradotto nel Centro Giustizia Minorile per l’Emilia Romagna, a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’accusa a sua carico è pesante: abuso sessuale su un minore. L’avvocato difensore ha chiesto il riesame del provvedimento di custodia cautelare. Voci incontrollate dicono che questa vicenda di cronaca nera sarebbe stata uno dei motivi che hanno accelerato la chiusura dell’Hub, insieme alle pessime condizioni igieniche in cui erano costretti a vivere gli immigrati. “Più simile a una stalla che a un centro dove ospitare anche donne e bambini” lo ha infatti definito il vicepremier Matteo Salvini. Lo stesso prefetto di Bologna, Patrizia Impresa si è detta turbata da questo episodio che non è certo l’unico in Italia. Lo dimostrano le cronache che raccontano di immigrati che, mentre aspettano risposta alla loro richiesta di asilo, nel frattempo se ne vanno in giro a molestare e violentare le donne, difendendosi dietro una cultura, la loro, che “autorizza” l’uomo a sottomettere anche con la violenza la donna. L’Hub di Bologna, intanto, stava diventando un luogo borderline trascurato dai gestori che, come spesso capita nei centri di accoglienza diventati centri-lager, pensano solo ad intascare i fondi per l’immigrazione, disinteressandosi delle condizioni di vita dei profughi. Ecco perché l’Hub è stato chiuso per lavori di riqualificazione e sta per essere trasformato in un centro di accoglienza straordinario.

Un richiedente asilo di 17 anni è stato fermato con l’accusa di aver abusato di una bambina di 3 anni nel centro accoglienza Hub di Bologna. Il ragazzo, secondo quanto afferma Il Resto del Carlino, ha avvicinato la piccola con una scusa, cominciando a palpeggiarla nelle parti intime. È stata la stessa bambina a raccontare alla madre quanto le era accaduto, ovviamente a modo suo. La donna ha denunciato tutto ai gestori del centro i quali hanno segnalato l’episodio alle autorità competenti. Il minorenne è stato arrestato e tradotto nel Centro Giustizia Minorile per l’Emilia Romagna, a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’accusa a sua carico è pesante: abuso sessuale su un minore. L’avvocato difensore ha chiesto il riesame del provvedimento di custodia cautelare. Voci incontrollate dicono che questa vicenda di cronaca nera sarebbe stata uno dei motivi che hanno accelerato la chiusura dell’Hub, insieme alle pessime condizioni igieniche in cui erano costretti a vivere gli immigrati. “Più simile a una stalla che a un centro dove ospitare anche donne e bambini” lo ha infatti definito il vicepremier Matteo Salvini. Lo stesso prefetto di Bologna, Patrizia Impresa si è detta turbata da questo episodio che non è certo l’unico in Italia. Lo dimostrano le cronache che raccontano di immigrati che, mentre aspettano risposta alla loro richiesta di asilo, nel frattempo se ne vanno in giro a molestare e violentare le donne, difendendosi dietro una cultura, la loro, che “autorizza” l’uomo a sottomettere anche con la violenza la donna. L’Hub di Bologna, intanto, stava diventando un luogo borderline trascurato dai gestori che, come spesso capita nei centri di accoglienza diventati centri-lager, pensano solo ad intascare i fondi per l’immigrazione, disinteressandosi delle condizioni di vita dei profughi. Ecco perché l’Hub è stato chiuso per lavori di riqualificazione e sta per essere trasformato in un centro di accoglienza straordinario.


1💬Normal

Theo Hernandez se lo ha dejado claro al Real Madrid, quiere fichar por el AC Milan, el jugador quedó asombrado con la propuesta de Paolo Maldini y la directiva del Rossonero.
-
[👍🏻]Sí te ha gustado deja tu like.
[🎥]Suscribete en nuestro canal de Youtube
[📞]Unete a nuestro grupo de WhatsApp
[👤]Sígueme en mi cuenta @gianmtg
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  #AcMilan #Weareacmilan #ACM #AlwaysACMilan #Rossonero #1899 #NewsACM #SerieATIM #UEL #acmilanoticias #CoppaItalia #Soccer #Calcio #TuttoMilan #Notizie #NewLevels #calciotim

Theo Hernandez se lo ha dejado claro al Real Madrid, quiere fichar por el AC Milan, el jugador quedó asombrado con la propuesta de Paolo Maldini y la directiva del Rossonero. - [👍🏻]Sí te ha gustado deja tu like. [🎥]Suscribete en nuestro canal de Youtube [📞]Unete a nuestro grupo de WhatsApp [👤]Sígueme en mi cuenta @gianmtg . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . #AcMilan #Weareacmilan #ACM #AlwaysACMilan #Rossonero #1899 #NewsACM #SerieATIM #UEL #acmilanoticias #CoppaItalia #Soccer #Calcio #TuttoMilan #Notizie #NewLevels #calciotim


3💬Normal

Vuoi ricevere il link alla notizia con un semplice like alla foto? Attiva la funzionalit�, scrivi in chat: attiva

Leggi tutto su gazzettarossonera.it
.
.
#milano #lombardia #news #notizie #acmilan #milan #calcio #seriea #socialbeatFai like per ottenere la notizia completa!

Vuoi ricevere il link alla notizia con un semplice like alla foto? Attiva la funzionalit�, scrivi in chat: attiva Leggi tutto su gazzettarossonera.it . . #milano #lombardia #news #notizie #acmilan #milan #calcio #seriea #socialbeatFai like per ottenere la notizia completa!


0💬Normal

Vuoi ricevere il link alla notizia con un semplice like alla foto? Attiva la funzionalit�, scrivi in chat: attiva

Leggi tutto su milanotoday.it
.
.
#milano #lombardia #news #notizie #italia #igitalia #igmilano #ig_italiaFai like per ottenere la notizia completa!

Vuoi ricevere il link alla notizia con un semplice like alla foto? Attiva la funzionalit�, scrivi in chat: attiva Leggi tutto su milanotoday.it . . #milano #lombardia #news #notizie #italia #igitalia #igmilano #ig_italiaFai like per ottenere la notizia completa!


0💬Normal

Hoy cumple 51 el mejor jugador en la historia del AC Milan, el gran @paolomaldini, ¡AUGURI LEYENDA!🎊🎉
-
[👍🏻]Sí te ha gustado deja tu like.
[🎥]Suscribete en nuestro canal de Youtube
[📞]Unete a nuestro grupo de WhatsApp
[👤]Sígueme en mi cuenta @gianmtg
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  #AcMilan #Weareacmilan #ACM #AlwaysACMilan #Rossonero #1899 #NewsACM #SerieATIM #UEL #acmilanoticias #CoppaItalia #Soccer #Calcio #TuttoMilan #Notizie #NewLevels #calciotim

Hoy cumple 51 el mejor jugador en la historia del AC Milan, el gran @paolomaldini, ¡AUGURI LEYENDA!🎊🎉 - [👍🏻]Sí te ha gustado deja tu like. [🎥]Suscribete en nuestro canal de Youtube [📞]Unete a nuestro grupo de WhatsApp [👤]Sígueme en mi cuenta @gianmtg . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . #AcMilan #Weareacmilan #ACM #AlwaysACMilan #Rossonero #1899 #NewsACM #SerieATIM #UEL #acmilanoticias #CoppaItalia #Soccer #Calcio #TuttoMilan #Notizie #NewLevels #calciotim


2💬Normal

UFFICIALE: Andrè Gomes è un nuovo giocatore del Everton, il portoghese classe 93 ex Barcellona ha firmato un contratto di 5 anni: operazione chiusa per 22 milioni di sterline.
Che ne pensate? Ottimo acquisto da parte dell'Everton?👇🔥
🔵
🔵
🔵
#Everton#premier#barca#liga#calciomercato#notizie#like #like4likes #likeforfollow #like #likeforlikeback #like4follow #likeforlikes #instalike #instagood #followme #following #followforfollowback #follow #followforlike #follow4followback #follow4like #calcio #italia #football #gigibuffon #clamoroso #championsleague #pogback

UFFICIALE: Andrè Gomes è un nuovo giocatore del Everton, il portoghese classe 93 ex Barcellona ha firmato un contratto di 5 anni: operazione chiusa per 22 milioni di sterline. Che ne pensate? Ottimo acquisto da parte dell'Everton?👇🔥 🔵 🔵 🔵 #Everton #premier #barca #liga #calciomercato #notizie #like #like4likes #likeforfollow #like #likeforlikeback #like4follow #likeforlikes #instalike #instagood #followme #following #followforfollowback #follow #followforlike #follow4followback #follow4like #calcio #italia #football #gigibuffon #clamoroso #championsleague #pogback


0💬Normal

Next Page